mail Print page

L'Orto e l'aia nel Borgo

Fondazione Allianz UMANA MENE, Cooperativa Sociale Naturalmente e SAN FELICE

Il progetto “L’orto e l’aia nel Borgo avviata a Borgo San Felice (Castelnuovo Berardenga, Siena), è certamente annoverabile tra le best practices dei progetti di inclusione e di partecipazione sociale in ambito agricolo.

L’Orto e l'aia nel Borgo è un progetto di agricoltura sociale della Fondazione Allianz UMANA MENTE in collaborazione con la Cooperativa Sociale Naturalmente e la San Felice. Il progetto prevede l’inserimento lavorativo nell’ambito agricolo di giovani con disabilità con lo scopo di potenziare e mantenere le autonomie, competenze e conoscenze in una logica riabilitativa a favore di tutti beneficiari dell’iniziativa. 

Nello specifico, il progetto propone delle attività rivolte alla cura dell’orto o altre mansioni agricole e ha finora coinvolto 6 ragazzi con disabilità congenite intellettive i quali, seguiti e supportati dall’educatore di riferimento e da 10 volontari dell’Associazione della terza età di Castelnuovo Berardenga, continuano a fare notevoli progressi rispetto alla propria autonomia, alla crescita individuale e al percorso di inserimento sociale. I ragazzi con disabilità e gli anziani volontari del territorio collaborano infatti insieme occupandosi dell'orto e di un pollaio, mantenendo in vita la tradizione agricola del territorio senese. Visti i notevoli progressi fatti nel corso degli anni, il progetto dal 2013 ad oggi è cresciuto. Infatti è stata ampliata la superfice di coltivazione di ortaggi e legumi ed è stato realizzato un pollaio per l’allevamento di galline ovaiole. L’attività con gli animali e la cura di essi ha incrementato il percorso di autonomia e di inserimento sociale.

Gli anziani volontari sono diventati un punto di riferimento estremamente importante per questi ragazzi, oltre ad essere il tramite attraverso cui il sapere e le tradizioni agricole vengono tramandate e insegnate loro.

Inoltre, l’orto è diventato un punto di riferimento per le scuole del comune di Castelnuovo Berardenga, attraverso esperienze “sul campo” per fini didattici .

Il progetto si avvale della sinergia con Relais & Chateaux Borgo San Felice, che acquista i prodotti dell’orto e li utilizza all’interno delle cucine del ristorante Gourmet Poggio Rosso, sotto la supervisione dello Chef stellato Fabrizio Borraccino.