Attenzione: Stai utilizzando un browser obsoleto. Per favore passa ad un browser più moderno come Chrome, Firefox o Microsoft Edge.

Finanziari

09/11/2018

Allianz SE: Comunicato sui risultati trimestrali e dei primi nove mesi

 

Allianz raggiunge un utile operativo di 3 miliardi di euro nel terzo trimestre del 2018

  • Crescita interna dei ricavi pari al 9,8% nel terzo trimestre 2018
  • Utile netto attribuibile agli azionisti cresciuto del 23,6 % a 1,9 miliardi di euro nel terzo trimestre 2018
  • Solvency II ratio al 229%
  • Incremento dell'utile operativo nei primi 9 mesi del 2018 del 4,8%, a 8,7 miliardi di euro, pari al 79% dell’obiettivo per l’intero anno
  • Outlook utile operativo Allianz per l’intero 2018 confermato a 11,1 miliardi di euro, più o meno 500 milioni di euro

Management Summary: Crescita sostenuta di ricavi, utile operativo e utile netto

La crescita interna dei ricavi, che tiene conto degli effetti dei tassi di cambio e di consolidamento, è stata pari al 9,8% ed è stata sostenuta da tutti i settori di attività. I ricavi totali sono cresciuti del 7,9% a 30,5 miliardi di euro (terzo trimestre 2017: 28,3). L’utile operativo è cresciuto del 20,6% a 3,0 miliardi di euro (2,5), sospinto principalmente dal segmento Danni, che ha visto una minore incidenza di sinistri dovuti a catastrofi naturali, un migliore sviluppo dei sinistri sottostanti e un minore expense ratio, così come una crescita sostenuta della raccolta premi. L’aumento dei ricavi riconducibili ad assets under management (AuM) e commissioni di performance più elevate hanno determinato un incremento dell’utile operativo nel segmento Asset Management. L’utile operativo nel segmento Vita/Malattia si è ridotto leggermente, pur rimanendo su buoni livelli. L’utile netto attribuibile agli azionisti è salito del 23,6% a 1,9 miliardi di euro (1,6), spinto principalmente dall’incremento dell’utile operativo.

L’utile per azione (EPS) è cresciuto del 12,0% a 13,42 euro (11,98) nei primi nove mesi del 2018. Il Return on Equity (RoE) annualizzato si è attestato al 13,8% (intero esercizio 2017: 11,8%).

A fine trimestre il Solvency II capitalization ratio ha raggiunto il livello del 229%, a fronte del 230% alla fine del secondo trimestre 2018.

Nei primi nove mesi del 2018 l’utile operativo è cresciuto del 4,8% a 8,7 miliardi di euro (8,3), grazie a un più elevato risultato tecnico nel segmento Danni e a maggiori ricavi operativi (principalmente riconducibili agli AuM) nel segmento Asset Management. L’utile operativo nel segmento Vita/Malattia si è ridotto lievemente, in conseguenza di effetti di cambio meno favorevoli e di una normalizzazione del margine degli investimenti negli Stati Uniti. L’utile netto attribuibile agli azionisti è cresciuto a 5,8 miliardi di euro (5,4): l’impatto negativo derivante dalla vendita del nostro portafoglio Vita tradizionale a Taiwan è stato più che compensato dall’aumento dell’utile operativo e da una riduzione delle imposte sul reddito.

Allianz ha completato il suo più recente programma di buy-back di azioni nel settembre 2018, con un volume di 1,0 miliardi di euro. Tutte le azioni oggetto di riacquisto sono state annullate.

“Nel corso dei primi nove mesi del 2018, Allianz ha registrato solide performance in tutte le aree, ora anche accompagnate da significativi miglioramenti della produttività,” ha dichiarato Oliver Bäte, Chief Executive Officer di Allianz SE. “Particolarmente in tempi sfidanti come questi, i clienti ricercano un partner solido dal punto di vista finanziario per le loro necessità assicurative e di investimento. Anno dopo anno, Allianz ha dimostrato di essere un partner così affidabile. E siamo molto fiduciosi di poter raggiungere i nostri obiettivi anche per quest’anno”.