Warning: You are using an outdated Browser, Please switch to a more modern browser such as Chrome, Firefox or Microsoft Edge.

Compagnia

14/06/2018

Il Sindaco di Milano Giuseppe Sala inaugura la Torre Allianz


Si è tenuta ieri a Milano alla presenza del Sindaco Giuseppe Sala la cerimonia di inaugurazione della Torre Allianz. All’evento, cui hanno partecipato numerosi ospiti del mondo dell'economia e delle istituzioni, erano presenti per Allianz S.p.A. la Presidente Claudia Parzani, l’Amministratore Delegato Giacomo Campora e il Direttore Generale Maurizio Devescovi, ed in rappresentanza del Board of Management di Allianz SE, Sergio Balbinot.

Al taglio del nastro avvenuto all’ingresso della Torre Allianz a CityLife, il Sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha sottolineato: “La Torre Allianz è una rappresentazione molto fedele dello spirito di Milano: è un simbolo del coraggio e di collaborazione tra pubblico e privato. Coraggio e collaborazione sono il segreto delle città contemporanee che vogliono continuare a crescere e Milano è certamente una di queste. Allianz non è rappresentata soltanto da questa Torre, dove lavorano 2.800 persone; ma è entrata a far parte della Fondazione del Teatro alla Scala, sostiene il grande Concerto per Milano dell’Orchestra Filarmonica in piazza Duomo e darà il nome al nuovo Palalido. Milano - ha poi spiegato Sala - è una città che fa dello sviluppo e della solidarietà la sua forza: uno spirito che non è semplice da tenere vivo al giorno d’oggi, ma sul quale non vogliamo fare un passo indietro. La convinzione di essere una città contemporanea e internazionale rende Milano attrattiva. Per questo lavoriamo su tre fronti: attrarre investimenti e aziende straniere, sostenere la crescita delle nostre università e scommettere ancora di più sul turismo milanese. Queste tre linee di sviluppo fanno sì che il mondo venga a Milano, per confrontarsi con la città e lanciare delle sfide. Noi, con coraggio, vogliamo raccoglierle ed essere ambiziosi. Dieci anni fa non ci saremmo aspettati di vedere questa città così trasformata e dinamica; chissà come sarà bella e straordinaria la Milano del futuro”.