Attenzione: stai utilizzando un browser obsoleto, passa a un browser più moderno come Chrome, Firefox o Microsoft Edge

08/11/2019

Comunicato sui risultati trimestrali e dei primi nove mesi

Allianz consegue un forte utile operativo pari a 3,0 miliardi di euro nel terzo trimestre 2019. L’utile operativo dell’intero esercizio previsto nella parte alta del target range

  • Crescita interna dei ricavi pari al 6,4% nel terzo trimestre 2019
  • Utile operativo nel terzo trimestre 2019 solido a 3,0 miliardi di euro
  • Utile netto attribuibile agli azionisti nel trimestre su dello 0,6% 
  • Solvency II ratio al soddisfacente livello del 202% alla fine del terzo trimestre 2019
  • Utile operativo nei primi 9 mesi del 2019 in crescita del 4,2%, a 9,1 miliardi di euro
  • Utile operativo dell’esercizio 2019 previsto nella parte alta del target range di 11,5 miliardi di euro, ± 500 milioni di euro

Management Summary: Andamento positivo dei ricavi e forte utile operativo

Il Gruppo Allianz ha chiuso positivamente un altro trimestre con una robusta perfomance. L’andamento dinamico dei ricavi e la solida redditività in tutti i segmenti di business sono prova dall’attuazione della strategia del Gruppo e confermano l’outlook per l’intero esercizio. La crescita interna dei ricavi, che tiene conto degli effetti dei tassi di cambio e di consolidamento, ha raggiunto il 6,4%, con un contributo positivo di tutti i settori di attività, in particolare dei rami Vita/Malattia. I ricavi totali sono cresciuti dell’8,1% a 33,4 miliardi di euro (terzo trimestre 2018: 30,9). L’utile operativo si è attestato al solido livello di 3,0 miliardi di euro (3,0). Nell’Asset Management sono cresciuti i ricavi realizzati grazie alle masse gestite per conto terzi (AuM), seppur in parte compensati da maggiori costi amministrativi, portando a un rialzo dell’utile operativo. L’utile operativo del segmento Vita/Malattia è aumentato grazie alla crescita dei volumi e del margine tecnico, che ha compensato il calo del margine da investimenti. L’utile operativo nel segmento Danni è invece diminuito, principalmente per via del minor contributo dato dal run-off.

L’utile netto attribuibile agli azionisti ha visto una lieve crescita dello 0.6% a 1,9 miliardi di euro (1,9) rispetto al terzo trimestre del 2018; l’incremento del risultato da investimenti non operativo e la riduzione dell’aliquota fiscale sono stati compensati dalla normalizzazione dell’utile attribuibile alle partecipazioni di minoranza.

L’utile per azione (EPS) è cresciuto del 2,7% a 4,68 euro (4,55) nel terzo trimestre del 2019. Il Return on Equity (RoE) annualizzato è stato del 14,1% (intero esercizio 2018: 13,2%). Il Solvency II capitalization ratio è sceso al 202% alla fine del terzo trimestre del 2019 dal 213% alla fine del secondo trimestre dell’anno.

Nei primi nove mesi del 2019, l’utile operativo è cresciuto del 4,2%, attestandosi a 9,1 miliardi di euro (8,7), principalmente grazie all’utile straordinario nel comparto Vita/Malattia registrato negli Stati Uniti. A questo sviluppo positivo ha contribuito anche l’incremento dei ricavi trainati dagli AuM, seppur in parte compensato da maggiori costi amministrativi. L’utile operativo del business Danni è sceso in quanto il miglior risultato tecnico non è stato in grado di compensare la minore redditività degli investimenti e la diminuzione del risultato netto da commissioni. L’utile netto attribuibile agli azionisti è cresciuto a 6,1 miliardi di euro (5,8), principalmente per effetto dell’incremento dell’utile operativo che ha compensato la normalizzazione dell’utile attribuibile alle partecipazioni di minoranza.

Il 30 luglio 2019 si è concluso il quarto programma di riacquisto di azioni proprie del Gruppo Allianz, con un volume di 1,5 miliardi di euro e 7,3 milioni di azioni. Tutte le azioni oggetto di riacquisto verranno annullate entro la fine dell’anno.

“Ancora una volta, Allianz ha saputo mettere a segno risultati solidi in un contesto non facile. Siamo orgogliosi del fatto che i nostri prodotti e il nostro brand ricevano la fiducia di un così elevato numero di clienti”, ha dichiarato Oliver Bäte, Chief Executive Officer di Allianz SE. “Nonostante un significativo aumento delle sfide esterne, siamo pronti a raggiungere la parte alta del nostro target range di utile operativo per l’intero esercizio”.


La traduzione in lingua italiana del comunicato stampa emesso in data odierna da Allianz SE è fornita per solo scopo divulgativo. Qualsiasi responsabilità legale fa capo esclusivamente alla versione originale in lingua tedesca.