Attenzione: stai utilizzando un browser obsoleto, passa a un browser più moderno come Chrome, Firefox o Microsoft Edge

12/05/2021

Allianz, forti risultati nel primo trimestre 2021

  • Ricavi totali: 41,4 miliardi di euro dopo le rettifiche per tenere conto degli effetti di cambio e consolidamento, in linea rispetto ai livelli dell’anno precedente
  • Incremento dell'utile operativo nel primo trimestre del 2021 del 44,8%, a 3,3 miliardi di euro
  • L’utile netto attribuibile agli azionisti nel primo trimestre del 2021 è cresciuto dell’83,4%, attestandosi a 2,6 miliardi di euro
  • Solvency II Capitalization Ratio al 210%1
  • L’obiettivo di utile operativo per il 2021 è confermato a 12,0 miliardi di euro, più o meno 1 miliardo di euro

Management Summary: in sensibile aumento l’utile operativo e l’utile netto attribuibile agli azionisti

Allianz ha avuto un eccellente avvio nel 2021, continuando ad affrontare con successo gli impatti legati alla pandemia. Il Gruppo ha registrato forti performance in tutti i segmenti di business, mettendo a segno una marcata ripresa della redditività nei rami Danni e Vita/Malattia.

I ricavi totali sono diminuiti del 2,6%, a 41,4 miliardi di euro (primo trimestre 2020: 42,6), senza variazioni rispetto all’analogo periodo dell’esercizio precedente; tenuto conto degli effetti di cambio e consolidamento (crescita interna dei ricavi nel primo trimestre 2021: -0,4%). L’utile operativo ha registrato un incremento del 44,8%, a 3,3 miliardi di euro (2,3), con il contributo di tutti i segmenti di business. 

Nei rami Danni, l'utile operativo ha registrato un deciso incremento, grazie al miglioramento dei risultati di underwriting a seguito della normalizzazione dei sinistri dovuti a catastrofi naturali e a inferiori attritional losses – quest’ultimo dato aveva subito maggiori perdite legate al Covid-19 nel primo trimestre del 2020. Nel segmento Vita/Malattia l’utile operativo ha messo a segno un deciso incremento dovuto alla ripresa del margine da investimenti. Riguardo all’attività di Asset Management, la crescita dell’utile operativo è stata favorita dall’aumento della media delle masse gestite per conto terzi, dall’aumento delle commissioni di performance e dalle rigorose misure di contenimento dei costi. 

L’utile netto attribuibile agli azionisti ha registrato un incremento dell’83,4%, a 2,6 miliardi di euro (1,4), prevalentemente riconducibile all’aumento dell’utile operativo e, in misura minore, al miglioramento del risultato non operativo dovuto alle minori svalutazioni. Questi risultati sono stati in parte compensati dall’aumento dell’imposta sul reddito.

Il Basic Earnings per Share (EPS) è cresciuto dell’85,2% a 6,23 euro (3,36). Il Return on Equity (RoE) annualizzato si è attestato al 16,7% (intero esercizio 2020: 11,4%). Il Solvency II Capitalization Ratio ha raggiunto il 210% alla fine del primo trimestre 2021, rispetto al 207% a fine 2020.2

“Allianz ha iniziato l’anno con ottimi risultati in tutti i segmenti di attività. Il 2021 si apre così in modo incoraggiante e ci rende fiduciosi nella nostra capacità di realizzare i nostri target per il 2021,” ha dichiarato Oliver Bäte, Chief Executive Officer di Allianz SE. 

“Abbiamo messo a segno buoni risultati in tutti i segmenti di business. Grazie alla ampia diversificazione delle nostre attività, abbiamo potuto gestire in modo ottimale le sfide legate alla pandemia, e crediamo pertanto che potremo recuperare la nostra normale capacità di generare utili,” ha aggiunto Giulio Terzariol, Chief Financial Officer di Allianz SE. “Con migliori condizioni operative e una solida situazione patrimoniale, Allianz è ben posizionata per crescere profittevolmente”.

Note

1Escludendo l’applicazione di misure transitorie per le riserve tecniche.

2Considerando anche l’applicazione di misure transitorie per le riserve tecniche, il Solvency II Capitalization Ratio alla fine del primo trimestre di quest’anno ammontava al 241% (240% a fine 2020).