Attenzione: stai utilizzando un browser obsoleto, passa a un browser più moderno come Chrome, Firefox o Microsoft Edge

11/11/2021

Allianz registra forti risultati nel terzo trimestre del 2021

  • Crescita dei ricavi totali nel terzo trimestre 2021 pari al 9,5%
  • Nel terzo trimestre 2021 l’utile operativo sale dell’11,3%, a 3,2 miliardi di euro
  • Nel terzo trimestre 2021 l’utile netto attribuibile agli azionisti cresce del 2,3%, a 2,1 miliardi di euro
  • Nei primi nove mesi del 2021 l'utile operativo, pari a 9,9 miliardi di euro, raggiunge l’82% del target di utile operativo di 12 miliardi di euro per l’intero esercizio
  • Nei primi nove mesi del 2021 l’utile netto attribuibile agli azionisti cresce del 38,3%, attestandosi a 6,9 miliardi di euro
  • Solvency II Capitalization Ratio al 207%1
  • Attualmente l’utile operativo per il 2021 è atteso nella fascia alta del target range di 12 miliardi di euro, ± 1 miliardo di euro2

Management Summary: trimestre molto positivo per tutti i segmenti di business

Per il terzo trimestre consecutivo del 2021, il Gruppo Allianz ha messo a segno buone performance operative in tutti i segmenti di business. Questi risultati dimostrano la capacità del nostro modello di business di cogliere le opportunità derivanti dalla ripresa globale dell’economia e dei mercati finanziari. Nei primi nove mesi del 2021, il Gruppo ha raggiunto l’82% del target di utile operativo annuo di 12 miliardi di euro, con l’apporto di tutte e tre le linee di business. I segmenti Asset Management e Vita/Malattia hanno registrato i migliori risultati operativi trimestrali di sempre; il business Danni ha mantenuto una forte redditività sottostante, seppure in un contesto contraddistinto da gravi catastrofi naturali.

La crescita interna dei ricavi, che tiene conto degli effetti dei tassi di cambio e di consolidamento, nel terzo trimestre del 2021 è stata del 9,0%, con l’apporto di tutti i segmenti di business. I ricavi totali sono cresciuti del 9,5%, a 34,4 miliardi di euro (terzo trimestre 2020: 31,4). L’utile operativo è cresciuto dell’11,3%, a 3,2 miliardi di euro (2,9), grazie ai business Asset Management e Vita/Malattia. L'utile operativo nel segmento Asset Management è cresciuto grazie a un aumento dei ricavi dalle masse gestite e al miglioramento del cost-income ratio. Il business Vita/Malattia ha messo a segno un aumento rilevante dell’utile operativo, principalmente per l’incremento del margine da investimenti. L’utile operativo del business Danni è rimasto essenzialmente stabile, poiché il miglioramento dei risultati di underwriting è stato controbilanciato dalla minore redditività dagli investimenti. L’utile netto attribuibile agli azionisti nel terzo trimestre è aumentato del 2,3%, attestandosi a 2,1 miliardi di euro (2,1). La forte crescita dell’utile operativo è stata per buona parte controbilanciata dal calo del risultato non operativo da investimenti.

L’utile per azione (EPS) è cresciuto del 37,8%, a 16,64 euro (12,07), nei primi nove mesi del 2021. Il Return on Equity (RoE) annualizzato è stato del 14,8% (intero esercizio 2020: 11,4%). Il Solvency II Capitalization Ratio ha raggiunto il 207% alla fine del terzo trimestre di quest’anno3, a fronte del 206% alla fine del secondo trimestre.

Nei primi nove mesi del 2021, l’utile operativo ha registrato un incremento del 27,2%, a 9,9 miliardi di euro (7,8). L’utile operativo del segmento Vita/Malattia è cresciuto grazie al miglioramento del margine da investimenti e all’aumento di caricamenti e commissioni. L’utile operativo del business Danni è cresciuto grazie ai migliori risultati di underwriting. Nel segmento Asset Management, il miglioramento dei ricavi operativi e la costante riduzione dei costi hanno portato a un aumento dell’utile operativo. È stato registrato un incremento a due cifre del 38,8% dell’utile netto attribuibile agli azionisti, grazie al trend dell’utile operativo.

Il 5 agosto 2021, Allianz ha annunciato un nuovo programma di riacquisto di azioni proprie fino a 750 milioni di euro. Al 22 ottobre 2021 erano state riacquistate 3,8 milioni di azioni, pari allo 0,93% del capitale in circolazione.

“Abbiamo registrato il miglior trimestre di sempre. Vedo questi risultati come conferma della nostra capacità di servire sia i nostri clienti che i nostri investitori,” ha dichiarato Oliver Bäte, Chief Executive Officer di Allianz SE. “Gli eventi meteorologici estremi e i rapidi cambiamenti macroeconomici evidenziano l’importanza del contributo che assicuratori e asset manager possono dare alla società. E la solidità dei nostri numeri dimostra che siamo in grado di farlo, assicurando al tempo stesso buone performance finanziarie”.

“Questi risultati dimostrano la dinamica positiva in atto in tutti i nostri segmenti di attività. Manteniamo una posizione di business eccellente,” ha dichiarato Giulio Terzariol, Chief Financial Officer di Allianz SE. “Credo che Allianz sia sulla buona strada per realizzare un utile operativo nella fascia alta del nostro target range”.

[1] Escludendo l’applicazione di misure transitorie per le riserve tecniche.

[2] Come sempre, le catastrofi naturali e un andamento negativo dei mercati dei capitali, oltre ai fattori enunciati nella nota di avvertenza sulle dichiarazioni di carattere previsionale, possono influire sensibilmente sull’utile operativo e/o sull’utile netto dell’attività operativa e sui risultati del Gruppo Allianz.

[3] Considerando anche l’applicazione di misure transitorie per le riserve tecniche, il Solvency II Capitalization Ratio al 30 giugno 2021 ammontava al 236% (236% al 30 settembre 2021).